SCARICA LE NOSTRE APP

iphone-android iphone-android Disponibile su Apple Store per iPhone e iPad e su Google Play per dispositivi Android.
Naviga sul nostro territorio con le funzioni avanzate di geo-localizzazione

Home - Il bello - Le chiese - Chiese maggiori

Duomo di Santa Maria Maddalena

  • Indirizzo:
  • Via Roma, 5
  • Localit√†:
  • Desenzano d/G. - Bs
  • GPS:
  • 45.471581 10.539086

photogalleryMEDIAGALLERY

Iniziato nel 1586, su progetto del bresciano  Giulio Todeschini, e consacrato nel 1611, il Duomo di Desenzano è uno degli esempi più belli del tardo rinascimento bresciano, impreziosito da opere di Giambattista Tiepolo e di Andrea Celesti. L’interno, secondo lo schema classico della basilica, si sviluppa su tre navate. A conferire maestosità e rigorosa linearità all’interno, sono le sedici colonne in marmo di Botticino che, disposte in doppia fila, delimitano la navata centrale, coperta da una volta a botte che ripete, con la sua circolarità, il motivo delle arcate. Nella terza cappella della navata di destra, la maestosa cappella del SS. Sacramento, possiamo ammirare “L’ultima cena” opera di Giambattista Tiepolo. E’ questa un’opera di grande interesse perché risulta atipica nella sua impostazione: infatti i dodici apostoli sono colti, diversamente da quanto avviene usualmente, secondo una linea prospettica longitudinale e non frontale, così che gli apostoli appaiono raccolti in stretta intimità intorno a Gesù. Tre tele di grandi dimensioni arricchiscono l’abside: è questo il ciclo di Santa Maria Maddalena, opera di Andrea Celesti (1637-1714) tra i principali rappresentanti della pittura veneta del Seicento. Al centro del presbiterio, dietro l’altare maggiore, possiamo ammirare la grande tela che raffigura "La Maddalena penitente consolata dagli Angeli in un momento di estasi"; nella tela di destra è rappresentata "La cena in casa di Simone il fariseo", dove Maria Maddalena è ritratta nel momento in cui lava i piedi a Gesù; sul lato sinistro del presbiterio, il bel ciclo pittorico continua con "La Risurrezione di Lazzaro". A concludere il ciclo dedicato a Santa Maria Maddalena è la trionfale "Risurrezione di Cristo" nella controfacciata del Duomo. Nella navata destra, l’ultima cappella è completamente rivestita da una splendida rappresentazione del Battesimo di Gesù nel Giordano, l’ultima opera di Andrea Celesti per il duomo di Desenzano.