SCARICA LE NOSTRE APP

iphone-android iphone-android Disponibile su Apple Store per iPhone e iPad e su Google Play per dispositivi Android.
Naviga sul nostro territorio con le funzioni avanzate di geo-localizzazione

Home - Il bello - Castelli e Palazzi

Villa Bettoni

  • Indirizzo:
  • Via della Libertà
  • Localit√†:
  • Gargnano - Bs
  • GPS:
  • 45.677132 10.652977

photogalleryMEDIAGALLERY

Costruita all’inizio del 700, rappresenta un eccezionale esempio di equilibrio e di compostezza architettonica, specchio della dotta aristocrazia lombarda del 700. La facciata principale è rivolta verso il monte ed è composta da un corpo centrale più elevato e due corpi laterali. Un possente bugnato corre per tutto il piano terra e giunge sino all’impostazione del primo piano, quasi a sostenere l’intero edificio.
I tre portali che danno accesso all’atrio sono incorniciati tra otto colonne binate, poste su alti basamenti.
Dalla fascia marcapiano si alzano dodici paraste in stucco che giungono, coi loro capitelli jonici, sino al cornicione e inquadrano le undici finestre del corpo centrale, uguali a quelle dei corpi laterali, salvo le tre centrali, che sono di parecchio più grandi.
Al d sopra del cornicione, un grandioso attico completa la parte centrale dell’edifico. A fare da corona è una balaustra a colonnine, sulla quale svettano sei vasi, due gruppi di putti e quattro statue che rappresentano Bacco, Cerere, Giove e Venere.
La facciata verso il lago si differenzia per la mancanza di colonne a corredo dei tre portali al piano terra e l’assenza del balcone al primo piano.
A completare la facciata a lago, infine, sono le due terrazze che si protendono una a nord e l’altra a sud, incorniciate da balaustrate per tutta la lunghezza. 
Dall’atrio, attraverso uno scalone che rappresenta un piccolo capolavoro di eleganza architettonica e decorativa, si giunge al salone centrale, posto al centro della villa.
Le decorazioni e gli arredi secondo il gusto decorativo settecentesco, impreziosiscono questa dimora nobiliare che conserva al suo interno una vera e propria pinacoteca di pittura barocca, a cominciare dalla sala da pranzo, dove le pareti sono coperte da grandi tele di Andrea Celesti.
Al di là della strada, a far da riscontro all’edificio, lo spettacolare giardino all’italiana, chiuso da una scenografica prospettiva che non trova uguali in terra bresciana.
Le prime rampe, custodite da due cani in pietra, portano ad una balconata a pianta semicircolare, sulla quale si aprono tre belle arcate, intercalate da quattro spazi che ospitano le statue raffiguranti le produzioni locali: il lauro, i limoni, l’uva e l’olivo.
Giunti al secondo piano, mediante due rampe contrapposte, è possibile accedere alle limonaie che sorgono alle spalle del giardino.
A coronamento delle ultime rampe, una balaustra completa e fa da fregio a tutta la scenografia di questo prezioso giardino.