SCARICA LE NOSTRE APP

iphone-android iphone-android Disponibile su Apple Store per iPhone e iPad e su Google Play per dispositivi Android.
Naviga sul nostro territorio con le funzioni avanzate di geo-localizzazione

Home - Il bello - Luoghi della storia

Ecomuseo della Valle delle Cartiere

  • Indirizzo:
  • Via Valle delle Cartiere
  • Localit√†:
  • Toscolano Maderno - Bs
  • Telefono:
  • + 390365/641050 +39 0365/642727
  • Web:
  • www.valledellecartiere.it
  • GPS:
  • 45.646364 10.606366

photogalleryMEDIAGALLERY

La lavorazione della carta, nella valle di Toscolano, è documentata a partire dalla fine del Trecento  e, tra Quattro e Cinquecento, raggiunse ottimi livelli qualitativi, tanto da essere uno dei punti privilegiati per il rifornimento delle stamperie veneziane. Nel corso dell’Ottocento, ormai terminato il dominio veneto, nella “Valle delle cartiere” si apre una nuova fase produttiva, grazie alla modernizzazione delle numerose fabbriche a quel tempo ancora attive. A partire dal secolo scorso l’attività industriale della produzione della carta si concentra nel nuovo stabilimento in riva al lago e, dagli anni Trenta, le cartiere attive sul corso del Toscolano vanno via via riducendo la loro attività, fino agli anni Sessanta, quando anche l’ultima fabbrica cessa la produzione e cala definitivamente il silenzio nella Valle della Cartiere. La lavorazione della carta ha potuto qui beneficiare delle acque limpide del torrente Toscolano e sono giunti sino a noi i resti che testimoniano questa secolare attività, a costituire una delle più importanti aree dell’archeologia industriale italiana, in un ambiente unico e originale che ospita un grande e suggestivo museo all’aperto.
  L’”Ecomuseo della Valle delle Cartiere di Toscolano Maderno” coincide con il territorio dei due antichi comuni di Toscolano e di Maderno, oggi unificati, e ha come fulcro la Valle delle Cartiere. E’ chiaramente identificato e contraddistinto da caratteristiche paesaggistiche, ambientali, socio-economiche, storiche e di identità culturale che con il passare dei secoli ne hanno fatto un microcosmo unico ed irripetibile, un unicum degno di essere preservato e valorizzato.